venerdì 24 novembre, 2017

SALUTE e BENESSERE – Elisa Sergi – La cura del viso

Cari Amici,
oggi parliamo del nostro aspetto fisico, in particolar modo della bellezza del viso, il nostro biglietto da visita.
In presenza di inestetismi come macchie solari, cicatrici post acne, piccole rughe d’espressione possiamo intervenire con la dermoabrasione.
La dermoabrasione è un trattamento che consente di migliorare le piccole irregolarità della nostra pelle, rimuovendone lo strato più superficiale, donandole così un aspetto più luminoso.
Questo avviene con l’ausilio di una fresa abrasiva di piccole dimensioni o di uno speciale apparecchio a polveri di alluminio, capace di levigare il primo stato della pelle.
Questo trattamento, così come altri, necessita di particolari attenzioni nel post-operatorio. Come prima cosa è assolutamente vietato esporsi al sole, per questo è opportuno applicare sul viso uno schermo totale, una protezione molto alta, nei mesi dopo l’intervento.
La convalescenza è piuttosto soggettiva e dipende dal tipo di pelle della paziente, anche se occorre solitamente, in media, una settimana circa. Ci possono essere alcune complicanze, ma per cercare di evitarle, è opportuno seguire scrupolosamente le direttive del medico al quale ci si è affidati. Il post-operatorio, solitamente trascurato, è di fondamentale importanza al fine di un buon risultato.
Per quanto riguarda il risultato, esso varia molto in base alla risposta individuale del singolo paziente ed è condizionato da diversi fattori, come la carnagione, la zona del corpo interessata, e altri fattori.
Ci sono altri ausili che utilizza la medicina estetica per migliorare l’aspetto del viso. I filler, sono materiali che vengono iniettati nel derma o nel tessuto sottocutaneo allo scopo di riempire una depressione o di aumentare i volumi. Sono transitori, ovvero il loro effetto cosmetico-clinico cessa dopo qualche tempo, solitamente dopo qualche mese. Tra i più adoperati, vi sono acido ialuronico, che è uno zucchero presente in tutte le specie animali e che non richiede alcun test prima dell’inoculazione ed il collagene, ambedue considerati filler transitori.

Buona visione

Elisa Sergi

https://www.facebook.com/ELISA-SERGI-psicologa-giornalista-pubblicista-51708698368/
https://elisasergi.wordpress.com
https://it.wikipedia.org/wiki/Filler_(medicina)

Guarda anche

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile, detta anche impotenza, viene definita, incapacità del soggetto di sesso maschile a …