domenica 17 dicembre, 2017

Firenze, bandiera nazi alla caserma dei carabinieri

Intervista a Matteo Calì, il giornalista de “Il sito di Firenze” che per primo primo ha portato il caso all’attenzione dei media nazionali e delle istituzioni

Guarda anche

Violenta aggressione a una capotreno

Ancora una violenta aggressione ai danni di una capotreno, colpevole di aver difeso una ragazza; …

  • Od

    Siete ri-di-co-li, l’indignazione la suscita la pinotti che prende un aereo militare di Stato come se fosse una limousine privata, e invece di dimettersi si permette di prendersela ininterrottamente coi nostri Carabinieri.

    E che dire di questo cretino, che a Firenze tra spacciatori, ambulanti abusivi al soldo della camorra, chiasso serale e notturno, e ogni sorta di commercio di mafia, si mette a spiare nelle stanze di una caserma, e poi fa questa “eclatante” segnalazione, che monta un caso sul nulla.

    Non parliamo del giornalaro, che invoca funeste sanzioni perla bandiera di un 23 enne, che in un paese di nnormodotati intellettualmente si leva senza creare un polverone.

    Voi non avete capito, ma lo capirete alle prossime elezioni, che gli italiani hanno capito benissimo come cercate di fare fuori le nostre forze dell’ordine per rifilare altra spazzatura della ue, preparata dal pesco, e se non state attenti anche tutti i soldi con cui vi paghiamo per fare questi servizicontro la nostra unica vera difesa e gloria, faremio in modo che vadano per qualcuno che lavora davvero, e non sta a fare il tirapiedi delle mafie travestite da imprenditoria mediatica.

  • Sole

    Concordo. Più che ridicolo, eversivo. Fortuna che fra un po’ ce li leviamo dai piedi, politici del pd e loro tirapiedi nei media.